QuiFinanza
QuiFinanza

Acquistare casa conviene. E anche il mutuo!

17/10/2016 in “MutuiOnline informa

Il mattone è tornato ad essere il bene rifugio. Comprare casa conviene perché oggi è l’investimento più sicuro e perché è più facile dato che i prezzi degli immobili sono bloccati ai livelli più bassi degli ultimi anni. Inoltre, anche i tassi dei mutui stanno mantenendo i minimi storici, con un fisso, ormai, che costa quasi quanto un variabile, dando però certezza sulla stabilità della rata e permettendo, in questo modo, alle famiglie, di pianificare puntualmente il rimborso.

Come riportato da Corriereconomia, negli ultimi cinque anni le quotazioni immobiliari sono scese fino al 30% e gli interessi sui mutui si sono più che dimezzati. Stiamo parlando di cifre importanti che fanno la differenza e consentono ad un numero nettamente superiore di persone e di famiglie di potersi permettere l’acquisto della prima casa. Questo dato è dimostrato dal numero delle registrazioni dei rogiti che può vantare una crescita a due cifre.

Il profilo tipico di chi fa richiesta di mutuo è stato delineato dall’ufficio Studi di Tecnocasa ed il dato più significativo che emerge riguarda l’età: nel primo semestre del 2016 il 35% dei giovani con meno di 35 anni hanno ottenuto il mutuo richiesto e la percentuale sale al 42 a Milano. È possibile vedere una percentuale così alta anche grazie al cospicuo contributo che viene dato dal Fondo prima casa, che offre alle banche una garanzia statale pari al 50% del debito residuo in caso di inadempienza di giovani, lavoratori atipici e famiglie monogenitoriali.

Se i prezzi delle case più bassi sono la ragione principale che spinge i giovani a voler acquistare casa e cogliere l’occasione per fare l’investimento della vita, l’ottenimento del mutuo a tassi favorevoli è la condicio sine qua non per poter cogliere questa importante opportunità. È cresciuta, quindi, da parte dei giovani futuri proprietari l’attenzione a valutare tutti quegli elementi che agevolano la possibilità di ottenere il finanziamento.

Roberto Anedda, responsabile marketing di MutuiOnline.it, ha analizzato l’andamento delle richieste di mutuo nel 2016 e ha prospettato una chiusura dell’anno per le banche con un numero di erogazioni superiore a quello del 2015, nonostante ci sia stato un calo di surroghe sempre rispetto all’anno precedente. Ha evidenziato come le domande, contrariamente al passato, si siano indirizzate sul tasso fisso. L’elemento psicologico di tranquillità e certezza nel lungo termine è stato fondamentale nel compiere questa scelta, coadiuvata  da un tasso al di sotto del 2%, che non vede possibilità di ulteriori diminuzioni. Anedda ha evidenziato che ad ottobre ci saranno nuovi prodotti con novità riguardanti i meccanismi di erogazione più che la percentuale dei tassi di interesse.

Un momento così vantaggioso, potendo, va preso al volo perché non si sa quanto potrà durare, quindi sarebbe meglio approfittare delle attuali condizioni. Infatti le banche devono confrontarsi con marginalità minime e i tassi aumenteranno per la crescita dello spread. 

Molto significativo l’esempio riportato da Corriereconomia, che mette in evidenza la motivazione della crescita della vendita delle case e della richiesta di mutuo nel secondo trimestre del 2016. Se torniamo a cinque anni fa, per comprare un trilocale usato con un mutuo alle migliori condizioni di mercato, a Roma bisognava avere a disposizione 190mila euro di anticipo e la differenza si pagava con rata mensile di 1.229 euro per 20 anni. A Milano, invece servivano 158mila euro in contati e rata da 1.021 euro al mese, sempre per 20 anni. Oggi per la stessa casa a Roma basterebbe versare 139mila euro e pagare per 20 anni una rata di 684 euro; mentre a Milano 124mila euro in contanti e rata di 610 per 20 anni. Una bella differenza!

Per confrontare le offerte di mutuo presenti sul mercato in questo momento e comprendere velocemente qual è la più conveniente per le proprie esigenze, basta utilizzare il comparatore messo a disposizione da MutuiOnline.it: in poche mosse si otterranno le risposte migliori.

Si sta evidenziando un aumento di chi, pensando ad un futuro con condizioni non così favorevoli, decide di tasso fisso per una sicura tranquillità anche se ciò comporta un aumento immediato della rata. Per tutti coloro che hanno già un mutuo in essere, e, ovviamente, sono interessati a cambiare le condizioni tramite la surroga, MutuiOnline.it mette a disposizione un comodo strumento che permette di mutuo.

Le banche sono propense alle surroghe perché sono molto alte le probabilità che il nuovo cliente non cambierà ente. Potrebbe estinguere il mutuo anticipatamente, ma il caso di altra surroga è molto basso, anche perché sarebbe difficile trovare tassi inferiori rispetto a quelli già ottenuti. Queste ragioni hanno spinto le banche a proporre condizioni sulle surroghe in linea con quelle dei mutui, anche se gli oneri a carico degli istituti di credito sono rilevanti perché devono rinunciare alle spese di istruttoria e pagare le spese notarili.

Per controllare le migliori offerte di surroga, MutuiOnline.it mette a disposizione il proprio comparatore per trovare la migliore soluzione sul mercato, scegliendo tra un'ampia proposta, offerta dagli istituti di credito confrontati.

A cura di Orsola Mallozzi
Come valuti questa notizia?
Acquistare casa conviene. E anche il mutuo! Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI:
Mutui liquidità: quando convengono pubblicato il 31 luglio 2017
I mutui più convenienti di settembre pubblicato il 7 settembre 2017
Migliori Offerte di Mutuo – Ottobre 2017 pubblicato il 18 ottobre 2017
I mutui surroga più convenienti di ottobre pubblicato il 16 ottobre 2017
Migliori Offerte di Mutuo – Settembre 2017 pubblicato il 21 settembre 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile