QuiFinanza
QuiFinanza

I mutui più convenienti di gennaio

22/01/2017 in “MutuiOnline informa

L’attuale stipula di un nuovo mutuo permette ai clienti di sfruttare tassi di interesse che si attestano su valori considerati tra i più bassi di sempre. La convenienza e l’incertezza della risalita degli indici nel medio termine costituiscono un incentivo per i potenziali acquirenti di una prima casa a non rimandare l’acquisto, approfittando anche delle agevolazioni fiscali, quali la riduzione dell’Iva e dell’imposta di registro, emanati dal Governo anche per il 2017.

Le condizioni particolarmente favorevoli per la stipula di un finanziamento si riscontrano sul portale MutuiOnline.it, che consente ai futuri mutuatari di confrontare le soluzioni offerte dalle varie banche e valutare in base alle proprie esigenze la scelta tra un finanziamento a tasso fisso o uno a tasso variabile.

Simulando al 19 gennaio la richiesta di un lavoratore dipendente – trentacinquenne della provincia di Milano con uno stipendio di 2.600 euro, mutuo prima casa di 135.000 euro a 25 anni e valore dell’immobile di 180.000 euro – risulta quale prodotto più conveniente a tasso fisso e con gestione in filiale quello offerto da Ubi Banca. Con Mutuo a Tasso Fisso è possibile versare una rata mensile di 572,2 euro al Tan del 2% e Taeg del 2,2%. Le spese sono quelle di istruttoria per 950,00 euro e di perizia per 275,00 euro. Il mutuo copre l'80% del valore di perizia dell'immobile, fino ad un massimo di 500 mila euro, e non prevede spese di gestione periodica.

Buone anche le condizioni offerte da Mutuo Spensierato di BNL - Gruppo BNP Paribas. La rata da corrispondere è di 585,44 euro al Tasso Fisso del 2,24% (Taeg 2,36%), con i costi di istruttoria che si attestano sui 500 euro e quelli di perizia a 300 euro. Il mutuo è destinato a lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato e autonomi/liberi professionisti. Il richiedente alla fine del finanziamento non dovrà aver superato gli 80 anni, il garante 85 anni (derogabile a discrezione della banca).

La scelta di gestire il prestito attraverso il canale online vede quale prodotto più conveniente del mese di gennaio quello di Hello bank! con la stessa rata mensile di BNL (585,44 euro) ma con Tasso Fisso al 2,2% (Taeg al 2,32%). Hello! Home Fisso applica spese di istruttoria e perizia meno onerose, pari rispettivamente a 200 e 300 euro. Per l’erogazione del mutuo è necessaria la presenza di un conto corrente Hello bank! di pari intestazione nel caso di mutuo mono-intestato, oppure di intestazione pari a uno dei cointestatari nel caso di mutuo co-intestato.

Sempre con la finalità prima casa, optando per il tasso variabile, si distingue Mutuo BancadinAmica che propone una quota mensile di 516,27 euro. Il Tasso applicato è dell’1,12% e Taeg 1,21%, con le spese di istruttoria che ammontano a 675 euro e quelle di perizia a 275. Anche in questo caso l’erogazione del mutuo rende necessaria la presenza di un conto della stessa banca: BancadinAmica offre un conto corrente a zero spese, completo anche di Conto Deposito e Conto Titoli. È richiesta inoltre un’assicurazione obbligatoria sull’immobile che copre eventuali scoppi e incendi.

La gestione in filiale sancisce anche la convenienza di Mutuo Promo a Tasso Variabile offerto dalla Banca Popolare di Milano. La rata è di 514,91 euro al Tasso Variabile dell’1,1% e Taeg 1,24%, con un vantaggio rispetto al miglior fisso di 58 euro. Più onerose rispetto a BancadinAmica le spese per l’istruttoria, che salgono a 1.000 euro, mentre il costo della perizia è di soli 214,72 euro. Un vantaggio per il cliente è quello di poter sospendere la rata del prestito per una mensilità annua ma con un massimo di 3 volte nella vita del mutuo.

Per la gestione online del finanziamento, la soluzione migliore è quella di Webank. Mutuo Variabile offre una rata leggermente più alta dei due precedenti mutui, 527,29 euro al tasso dell’1,3% e Taeg 1,33%, ma zero spese di istruttoria e perizia. Gratuita è anche l’assicurazione incendio e rischi casa.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
I mutui più convenienti di gennaio Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI:
I mutui più convenienti di giugno pubblicato il 12 giugno 2017
I mutui più convenienti di settembre pubblicato il 7 settembre 2017
Ristrutturazioni: ecco i finanziamenti più convenienti pubblicato il 4 maggio 2017
Mutui giovani: un’opportunità per la casa dei sogni pubblicato il 4 giugno 2017
I mutui più convenienti di agosto pubblicato il 2 agosto 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile