QuiFinanza
QuiFinanza

I mutui più convenienti di aprile

6/04/2017 in “MutuiOnline informa

L’attesa inversione di rotta dei tassi di interesse, in special modo di quello fisso, si è rivelata una meteora. A cambiare le carte in tavola dei mutui è stata la tanto attesa inflazione, l'aumento del livello medio generale dei prezzi di beni e servizi, visto che i tassi dei mutui – in special modo il tasso fisso - seguono esattamente il suo andamento.

Dal 2% di febbraio scorso, il tasso di inflazione è sceso nell’Eurozona dal 2% all’1,5%, in Italia dall’1,6% all’1,4%. Le conseguenze sull’Eurirs sono state di un calo dall’1,45% di metà marzo all’1,28% attuale: tradotto in termini di convenienza, si parla di 20 punti base in meno per un mutuo a tasso fisso.

A godere di questo flop dei tassi sono coloro che si apprestano a stipulare un mutuo, considerata anche la situazione ancora ferma dei prezzi. A fornirci un quadro dettagliato delle proposte delle banche c’è MutuiOnline.it il portale leader in Italia nella comparazione dei finanziamenti destinati all’acquisto di un immobile. Vediamo allora la spesa relativa alla stipula di un mutuo a tasso fisso e di un mutuo a tasso variabile per una situazione tipo.

Simulando la richiesta di un quarantenne della provincia di Firenze con un impiego a tempo indeterminato e un reddito netto di 1.800 euro mensili, che necessita di 120.000 euro a 20 anni per un valore dell'immobile di 200.000 euro, ecco tutte le soluzioni più convenienti.

La scelta del tasso fisso vede come offerta migliore quella di BNL Gruppo BNP Paribas. Mutuo Spensierato garantisce una rata mensile per tutta la durata dell’ammortamento pari a 607,06 euro al Tasso fisso del 2,00% e Taeg 2,20%. Le spese sono quelle di istruttoria per 960 euro e di perizia pari a 300 euro. La gestione del mutuo è in filiale e il finanziamento viene concesso per un massimo dell’80% del valore dell'immobile per finalità acquisto e acquisto+ristrutturazione, mentre copre al massimo il 30% del valore dell’immobile e con importo finanziabile non superiore a euro 100.000 se la sola finalità è la ristrutturazione.

Interessante anche la soluzione proposta dalla Banca CR Firenze, che con Mutuo Domus Fisso prevede una rata identica, di 607,06 euro al Tasso fisso sempre del 2,00% e Taeg 2,22%. Le spese di istruttoria e perizia sono in questo caso di 600 euro e 320 euro. Il finanziamento copre fino all' 80% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell'immobile cauzionale, con un importo minimo di 30.000 euro e nessun limite di importo massimo. Anche in questo caso la gestione è in filiale e con orari flessibili.

Ancora la stessa rata, ma destinato a chi avesse dimestichezza con il web, il Mutuo a Tasso Fisso di IW Bank Private Invesments propone una rata mensile di 607,06 euro. Il Tasso fisso è del 2,00% e il Taeg del 2,13%. Le spese di istruttoria qui ammontano a 600 euro, mentre la perizia è gratuita. Questo mutuo finanzia massimo l’80% del minore tra il valore di perizia dell'immobile e l'importo di compravendita dichiarato in atto nel caso appartenesse alla classe energetica A e B, e fino al 70% del valore dell’immobile per gli edifici appartenenti a classi energetiche più basse, per un importo massimo di 500.000 euro.

Ma cosa accade se alle stesse condizioni il finanziamento non è a tasso fisso ma a tasso variabile?

La convenienza dei tassi fissi è valutabile proprio in questa situazione, quando ci si accorge che tra il migliore fisso e il migliore variabile ci sono all'incirca 50 euro di differenza. Webank.it con il suo Mutuo Variabile offre una rata mensile di 551,88 euro al Tasso variabile dell’1,00% e Taeg 1,03%. Le spese di istruttoria e quelle di perizia sono a carico della banca e non è previsto alcun costo di gestione. Il mutuo copre fino all’80% del valore dell'immobile ipotecato in caso di mutuo per acquisto prima casa e massimo l’80% del costo della ristrutturazione con erogazione ante lavori, entro il limite del 50% del valore dell’immobile. Infine, Webank.it offre anche l’assicurazione Incendio e rischi casa obbligatoria.

Interessante ancora l’offerta di IW Bank Private Investment. Mutuo a Tasso Variabile Semprelight ha una rata di 551,87 euro al Tasso variabile dell’1,00% e Taeg dell’1,03%. Le spese di istruttoria sono di 600 euro, quelle di perizia gratuite come quelle di gestione. Anche in questo caso il finanziamento premia gli investimenti in immobili di classe energetica superiore, con un importo massimo finanziabile pari all’80% del minore tra il valore di perizia dell'immobile e l'importo di compravendita dichiarato in atto per gli edifici appartenenti alle classi energetiche A e B, e fino al 70% del valore dell’immobile per gli edifici appartenenti a classi energetiche inferiori.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
I mutui più convenienti di aprile Valutazione: 4/5
(basata su 25 voti)
ARTICOLI CORRELATI:
I mutui più convenienti di giugno pubblicato il 12 giugno 2017
Tasso variabile: perchè sceglierlo? pubblicato il 4 maggio 2017
Migliori Offerte di Mutuo – Luglio 2017 pubblicato il 19 luglio 2017
Mutui giovani: un’opportunità per la casa dei sogni pubblicato il 4 giugno 2017
Migliori Offerte di Mutuo – Giugno 2017 pubblicato il 21 giugno 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile