QuiFinanza
QuiFinanza

Mutui per aste immobiliari: tutte le novità

14/08/2014 in “Ultime novità mutui

aste immobiliari

Un grande potenziale non ancora colto. Così possiamo definire lo scenario delle aste immobiliari in Italia.

Paradossalmente, un settore in ribasso nonostante possa essere fonte di buoni affari. I dati di Nomisma lasciano senza parole: 8 aste su 10 restano deserte. Non sono certo più incoraggianti i dati di Sogeea che in un recente studio evidenzia un risicato aumento di vendite di immobili all’asta (il 25% in tre anni).

Eppure l’offerta di case, terreni, spazi commerciali messi in vendita dalle sezioni fallimentari dei tribunali italiani è in continuo aumento. Con una particolarità rilevante: ogni gara non andata a buon fine comporta per legge un abbassamento del 10% del prezzo dell’immobile.

Il numero di immobili disponibili attualmente, secondo lo studio Sogeea, è di 43 mila unità. Il 38% è costituito da immobili residenziali e permetterebbe di ottenere un risparmio stimato tra il 38% medio tra e il  50% sui prezzi correnti di mercato. 

Perché nemmeno di fronte a simili ribassi si smuovono le vendite? Le ragioni sono molteplici: da un lato l’iter burocratico rimasto complesso nonostante i correttivi introdotti dalla metà degli anni 2000 per snellire le procedure d'accesso alle vendite fallimentari. Dall’altro il problema dell'accesso al credito, dato che negli ultimi anni è stato particolarmente difficile ottenere mutui dai principali istituti bancari.

La situazione si sta progressivamente modificando con l’anno in corso: le banche hanno ricominciato a finanziare l'acquisto della casa, proponendo soluzioni in linea con le nuove esigenze dei potenziali mutuatari, tra cui prodotti ad hoc per le aste immobiliari.

In passato l'ABI (Associazione Bancaria Italiana)  aveva redatto un protocollo di accesso al credito per banche e i Tribunali aderenti.  In questi giorni UniCredit Credit Management Bank (UCCMB), ha lanciato un nuovo prodotto dedicato a chi acquista tramite asta giudiziaria. 

Il prodotto, convenzionato con ABI, si chiama Mutuo in Asta e offre sia la liquidità necessaria, sia una serie di servizi integrati, quali Vivacizzazione delle aste e Ti accompagno all’asta. Un modo per offrire assistenza specialistica in tutto l’iter dell’asta giudiziaria, semplificando quanto più possibile il processo.

"Fra i vari vantaggi, Mutuo in Asta presenta sicuramente quello di ridurre i tempi di definizione del processo esecutivo, facilitando la vendita dell’asset, ma soprattutto quello di aprire un segmento di mercato, ricco di opportunità – afferma Dino Crivellari, CEO di UCCMB - Spesso il cittadino comune percepisce, intorno al mondo delle aste, un alone di impenetrabilità legato alla difficoltà ad accedervi e all’opinione comune che siano sempre i soliti soggetti, dotati di grandi disponibilità finanziarie, a parteciparvi. Vogliamo cambiare questo schema e mutare il circolo vizioso, rendendo l’accesso agli incanti più semplice e trasparente affinché gli immobili si vendano in tempi brevi, anche a beneficio del debitore, massimizzando il ricavo della vendita".

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Mutui per aste immobiliari: tutte le novità Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI:
I mutui più convenienti di giugno pubblicato il 12 giugno 2017
Euribor: come cambierà il tasso di riferimento pubblicato il 14 settembre 2017
Mutui giovani: un’opportunità per la casa dei sogni pubblicato il 4 giugno 2017
Mutui più convenienti con l’euro forte pubblicato il 9 ottobre 2017
I mutui più convenienti di ottobre pubblicato il 11 ottobre 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile