QuiFinanza
QuiFinanza

I mutui più convenienti di ottobre

20/10/2016 in “MutuiOnline informa

Mentre l’Abi annuncia il nuovo minimo storico dei tassi dei mutui, l’Ufficio Studi di Tecnocasa rileva la prima flessione del tasso fisso a favore del tasso variabile con CAP.

L'opzione CAP permette di fissare a priori un tetto massimo (detto CAP rate) al tasso di interesse per tutelarsi da possibili oscillazioni verso l'alto dei tassi: in questo modo, il tasso di interesse non potrà mai andare oltre un certo limite predefinito dal contratto stesso. A questa sicurezza corrisponde generalmente uno spread leggermente più alto.

Il 46,3% dei mutuatari ha optato per un investimento certo scegliendo il tasso fisso, mentre il 25,7% ha preferito il tasso variabile puro, ma entrambe le formule sono in calo rispetto allo stesso periodo del 2015, quando assorbivano rispettivamente il 56,4% e il 31,4% sul totale.

Le condizioni dei mutui così favorevoli inducono a pensare seriamente che il migliore investimento in questa precisa congiuntura storica ed economica sia proprio la casa. Su MutuiOnline.it è possibile avere un prospetto dei finanziamenti più convenienti per ciascun differente profilo di utente.

Simulando la richiesta di un utente che risiede nella provincia di Milano, ha 35 anni e un lavoro a tempo indeterminato con uno stipendio di 1.800,00 euro, se l’oggetto della stipula fosse un mutuo a tasso fisso del valore di 150.000 euro (valore immobile 220 mila euro), il 20 ottobre il prodotto più conveniente con gestione in filiale sarebbe quello offerto da Intesa Sanpaolo. Mutuo Domus Fisso offre una rata di 734,21 euro al Tasso Fisso dell’1,65% e Taeg 1,83%. Le spese di istruttoria ammontano a 600 euro e quelle di perizia a 320 euro. Il mutuo finanzia fino all' 80% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell'immobile cauzionale. La Banca offre inoltre ai mutuatari un servizio nelle agenzie con orari flessibili.

A seguire troviamo Mutuo Pratico a Tasso Fisso di Deutsche Bank. La rata mensile ammonta a 745,40 euro al Tasso Fisso dell’1,81% e Taeg 1,93%. Le spese di istruttoria sono di 700 euro e quelle di perizia 390 euro. La peculiarità di questo prodotto è la durata concessa del finanziamento, fino a 40 anni, e la polizza casa gratuita che viene offerta insieme al mutuo.

Se invece si opta per la gestione del finanziamento online, la migliore offerta diventa quella di IW Bank Private Investments. Mutuo a Tasso Fisso ha una rata di 744,70 euro a un Tasso Fisso dell’1,80% e Taeg 1,91%. Le spese di istruttoria sono 600 euro, quelle di perizia e di gestione, nulle.

Hello Bank! offre invece Hello! Home Fisso, a una rata di 751,74 euro, con Tasso Fisso del’1,90% e Taeg 2,02%. Le spese di istruttoria sono questa volta di 200 euro e quelle di perizia 300 euro, alle quali bisogna aggiungere l’imposta sostitutiva di bollo per 375 euro. Il finanziamento è concesso ai lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato, lavoratori autonomi e liberi professionisti.

Se si sceglie un mutuo a tasso variabile, il prodotto più conveniente tra quelli gestiti in filiale lo offre UBI Banca Popolare Commercio e Industria con una rata mensile di 693,19 euro al Tasso dell’1,05% e Taeg 1,15%. Le spese di istruttoria sono di 600 euro, quelle di perizia 275 euro. Non è prevista alcuna spesa di gestione periodica e lo spread è decrescente.

BancadinAmica offre il suo Mutuo a una rata leggermente superiore, 695,81 euro al Tasso Variabile dell’1,09% e Taeg 1,20%. Le spese di istruttoria sono di 750 euro e di perizia 275 euro. Il finanziamento concesso copre fino all’ 80% del minor valore fra il prezzo in atto e il valore commerciale indicato dal perito incaricato. Congiuntamente al mutuo è offerto il conto corrente a zero spese.

IW Bank Private Investments offre ancora una volta il prodotto più conveniente per una gestione da remoto del finanziamento. Mutuo a Tasso Variabile Semprelight ha una rata di 693,19 euro mensile al Tasso Variabile dell’1,05% e Taeg 1,07%. Le spese di istruttoria sono 600 euro e quelle di perizia pari a zero, così ogni spesa di gestione. Anche in questo caso lo spread è decrescente secondo il loan-to-value.

Se scegliamo tra le offerte quella più conveniente su un mutuo alle identiche condizioni ma con tasso variabile con CAP, vediamo che il prodotto più conveniente in questo momento da gestire online è Hello! Home Variabile con CAP di Hello bank! La rata mensile prevista è di 675,10 euro al Tasso Variabile del 2,13% e CAP tasso massimo 4,00%. Il Taeg è del 2,28% e le spese sono di istruttoria per 200 euro e di perizia per 300 euro.

Se invece si sceglie una gestione in filiale, troviamo Mutuo Domus Variabile con CAP di Intesa Sanpaolo. Il Tasso Variabile è dell’1,78% e quello con CAP tasso massimo del 4,25%. Le spese iniziali sono di istruttoria per 600 euro e di perizia per 320 euro. Ricordiamo che il servizio in più offerto a chi preferisce avere una relazione diretta con la banca è l’orario flessibile delle filiali Sanpaolo, aperte anche il sabato mattina.

Nel caso in cui abbiate già un mutuo in essere, e vi sia venuta l'idea di cambiarlo per sfruttare gli attuali tassi, potrebbe interessarvi la lettura della recente news di MutuiOnline.it: "I mutui surroga più convenienti di ottobre".

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
I mutui più convenienti di ottobre Valutazione: 3/5
(basata su 17 voti)
ARTICOLI CORRELATI:
I mutui più convenienti di giugno pubblicato il 12 giugno 2017
Perché fidarsi del tasso variabile pubblicato il 27 novembre 2017
Migliori Offerte di Mutuo – Ottobre 2017 pubblicato il 18 ottobre 2017
Tasso variabile: perchè sceglierlo? pubblicato il 4 maggio 2017
Migliori Offerte di Mutuo – Settembre 2017 pubblicato il 21 settembre 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile