QuiFinanza
QuiFinanza

Casa: ristrutturata vale di più

30/06/2017 in “MutuiOnline informa

La ristrutturazione di un immobile è una soluzione che non offre solo un miglioramento in termini abitativi ma anche una maggiore valutazione economica dell’alloggio sul mercato.

La conferma arriva da uno studio svolto da ProntoPro.it e Immobiliare.it, secondo cui la ristrutturazione di una casa, prima di metterla sul mercato, permette di aumentarne il prezzo di vendita fino al 19% e il canone di locazione fino al 22% – riducendo anche i tempi della trattativa. 

Ricordiamo che il patrimonio immobiliare italiano risulta piuttosto datato e in molti casi necessita di interventi di riqualificazione: secondo l'analisi di Tecnoborsa sul 15º Censimento generale delle popolazioni e delle abitazioni, il 69,3% dei residenti in Italia vive in un alloggio che risale a prima del 1980.

L’incremento percentuale ricavato dalla ricerca è stato calcolato considerando due diversi pacchetti di interventi di ristrutturazione, quelli per migliorare le condizioni generali della casa e ulteriori soluzioni destinate ad accrescerne il comfort. Entrambi gli interventi sono stati effettuati prendendo come riferimento un bilocale di 52 metri quadrati.

Il primo pacchetto è quello che comprende la ristrutturazione del bagno (2.500 euro di spesa se completa di impianto idrico e sanitari), la pitturazione delle pareti (550 euro), la messa a norma dell’impianto elettrico con l’installazione di 40 punti luce (2.000 euro) e l’acquisto di nuovi infissi (2.155 euro). Il costo totale per questo blocco di opere è stato stimato da ProntoPro in 7.205 euro.

Rinnovando la casa con questi lavori è possibile ricavare un prezzo di vendita – in una grande città – maggiore del 12%, con in più un abbassamento dei tempi di vendita da 6,6 a 6,1 mesi. Per quanto riguarda gli affitti, l’ammontare cresce del 14% e i tempi stimati per trovare un affittuario diminuiscono dai 138 ai circa 120 giorni.

A questi primi lavori si possono aggiungere quelli che migliorano il comfort di un immobile. L’Osservatorio ha inserito nel computo l’installazione delle zanzariere (750 euro), l’impianto di antifurto (1.300 euro per un bilocale) e quello di climatizzazione (un solo condizionatore a 450 euro). La spesa totale per questi lavori corrisponde a un costo supplementare di 2.500 euro.

Con queste ulteriori migliorie il valore del bilocale in vendita cresce ancora del 7%, con tempi di permanenza sul mercato che si accorciano a 5,4 mesi. Per la locazione, si potrebbe richiedere un canone più alto dell’8%, con i tempi per le trattative che si riducono a 105 giorni.

I lavori di restauro impegnativi è possibile finanziarli grazie alla stipula di un mutuo per ristrutturazioni: con Mutuionline.it è possibile individuare il preventivo più economico presente sul mercato. Il portale mette a disposizione anche la guida "ristrutturazione", che introduce ai diversi tipi di intervento e informa l’utente sulle possibili agevolazioni fiscali e sulla documentazione da presentare all’istituto di credito.

Simulando al 22 giugno la domanda di un cliente-tipo di Siena (45enne che richiede un finanziamento a tasso variabile di 75 mila euro da rimborsare in 20 anni per un immobile del valore di 200 mila euro) si scopre la maggiore convenienza del prodotto offerto da Banca CR Firenze, che con Mutuo Domus Variabile offre una rata di 334,22 euro al Taeg dell’1,01% (Tasso dello 0,68%), con spese di istruttoria pari a 900 euro e di perizia a 320 euro. Lo stesso istituto offre la rata più bassa anche per un prestito a tasso fisso, 370,6 euro, proponendo un Taeg del 2,11% (Tasso 1,75%) e stesso importo per le spese accessorie. Entrambe le forme permettono di usufruire, entro il 30 giugno 2017, di uno sconto di tasso pari allo 0,85% rispetto alle condizioni economiche riportate nelle Informazioni Generali vigenti al momento del contratto definitivo.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Casa: ristrutturata vale di più Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI:
I mutui più convenienti di giugno pubblicato il 12 giugno 2017
I mutui ristrutturazione più convenienti di settembre pubblicato il 12 settembre 2017
Bonus casa: tutti gli sconti fiscali da non perdere nel 2018 pubblicato il 17 gennaio 2018
Mutui: le previsioni per il nuovo anno pubblicato il 5 gennaio 2018
Mutui a tasso fisso: è ancora tempo di affari pubblicato il 2 gennaio 2018
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile